Pagina:Leopardi - Operette morali, Gentile, 1918.djvu/168

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search


104 — quella tranquillità della vita, alla quale principalmente erano rivolti i miei pensieri: perché le tempeste spaventevoli di mare e di terra, i ruggiti e le minacce del monte Ecla, il sospetto degl’ incendi, frequentissimi negli alberghi, come 5 sono i nostri, fatti di legno, non intermettevano mai di turbarmi. Tutte le quali incomodità in una vita sempre con¬ forme a se medesima, e spogliata di qualunque altro desi¬ derio e speranza, e quasi di ogni altra cura, che d’ esser quieta; riescono di non poco momento, e molto più gravi 10 che elle non sogliono apparire quando la maggior parte dell’ animo nostro è occupata dai pensieri della vita civile, V e dalle avversità che provengono dagli uomini. Per tanto veduto che più che io mi ristringeva e quasi mi contraeva in me stesso, a fine d’ impedire che l’esser mio non desse 15 noia nè danno a còsa alcuna del mondo; meno mi veniva fatto che le altre cose non m’inquietassero e tribolassero; mi posi a cangiar luoghi e climi, per vedere se in alcuna àparte della terra potessi non offendendo non essere offeso, He non godendo non patire. E a questa deliberazione fui 20 mossa anche da un pensiero che mi nacque, che forse tu non avessi destinato al genere umano se non solo un clima < della terra (come tu hai fatto a ciascuno degli altri generi { degli animali, e di quei delle piante), e certi tali luoghi; fuori dei quali gii uomini non potessero prosperare né vivere 25 senza difficoltà e miseria ; da dover essere imputate, non l a te, ma solo a essi medesimi, quando eglino avessero disprezzati e trapassati i termini che fossero prescritti per le tue leggi alle abitazioni umane. Quasi lutto il mondo ho 2 A pensieri, — 3 A.VIF mudili — 6 R di una — 8 A cim — 13 A ovile — 13 AMF vedendo — ristringeva — quisi contraeva di ’ 14 A stesso — AM dóno — 15 A mondo. — 16 tribolassero, — 23 AMt — animali — 23 A luoghi, —- 25 A miseria, — AMF dovera I '|U ilo cmdo — 2 lutti i mici — I I occupila da’mali che et provengono — 161'«lire — 19-28 Patito. Qmsi — 19 Mollino ie — 27 termini prescritti dalia