Pagina:Leopardi - Operette morali, Gentile, 1918.djvu/204

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search


140 — Dalle dette cause nasce quello che veggiamo tutto di, che molte opere egregie, ugualmente chiare ed intelligibili a tutti, ciò non ostante, ad alcuni paiono contenere mille verità certissime ; ed altri, mille manifesti errori : onde elle 5 sono impugnate, pubblicamente o privatamente ; non solo per malignità o per interesse o per altre simili cagioni, ma eziandio per imbecillità di mente, e per incapacità di sen¬ tire e di comprendere la certezza dei loro principii, la ret¬ titudine delle deduzioni e delle conclusioni, e generalmente 10 la convenienza, 1* efficacia e la verità dei loro discorsi. Spesse volte le più stupende opere filosofiche sono anche imputate di oscurità, non per colpa degli scrittori, ma per la profondità o la novità dei sentimenti da un lato, e dall’altro l’oscurità dell’ intelletto di chi non li potrebbe compren- 15 dere in nessun modo. Considera dunque anche nel genere filosofico quanta difficoltà di aver lode, per dovuta che sia. Perocché non puoi dubitare, se anche io non lo esprimo, che il numero dei filosofi veri e profondi, fuori dei quali non è chi sappia far convenevole stima degli altri tali, non 20 sia piccolissimo anche nell’ età presente, benché dedita all' amore della filosofia più che le passate. Lascio le varie fazioni, o comunque si convenga chiamarle, in cui sono divisi oggi, come sempre furono, quelli che fanno profes¬ sione di filosofare: ciascuna delle quali nega ordinariamente 25 la debita lode e stima a quei delle altre; non solo per volontà, ma per avere l’intelletto occupato da altri principii. 3 A ottante — 4 A certissime, — errori, — 5 A impugnate, privata- mente, — 14 AMF la — gli — 18 AMF fuor — 20 MF nella 24 A filosofare ; — 25 A altre, I nasce che molte [quello che li vede ogni giorno — tutto giorno] —■ 2-3 chiare a lutti — 4 infiniti (mille palpabili] — 6 molivi —- 7 e incapacità — 8 e comprendere —- 9 e conclusioni —- e brevem(entc) —- 10 la efficacia — 11 Spetto libri filosofici — 13-14 sentimenti e la oscuriti — 14 l'intellrtto di quelli — non gli può — 19 drgna stimi — 22 si vogliano — 23 oggidì — 25 delle contrarie — 26 lo stesso intelletto — da altre sentenze. — 141 —