Pagina:Leopardi - Operette morali, Gentile, 1918.djvu/211

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search


pregio, chiunque essendo privo di ogni altro avere, abbon¬ dasse di questi metalli, non sarebbe più ricco degli altri, anzi poverissimo, e per tale avuto ; cosi là dove !’ ingegno rje la dottrina non si conoscono, e non conosciute non si apprezzano, quivi se pur vi ha qualcuno che ne abbondi, 5 | [questi non ha facoltà di soprastare agli altri, e quando non abbia altri beni, è tenuto a vile. E tanto egli è lungi da potere essere onorato in simili luoghi, che bene spesso egli Evi è riputato maggiore che non è in fatti, né perciò tenuto in alcuna stima. Al tempo che, giovanetto, io mi riduceva IO ■talvolta nel mio piccolo Bosisio; conosciutosi per la terra Beh’io soleva attendere agli studi, e mi esercitava alcun poco nello scrivere; i terrazzani mi reputavano poeta, filo¬ sofo, fìsico, matematico, medico, legista, teologo, e perito di tutte le lingue del mondo; e m’interrogavano, senza 51 fare una menoma differenza, sopra qualunque punto di qual si sia disciplina o favella intervenisse per alcun accidente nel ragionare. E non per questa loro opinione mi stima- Ivano da molto ; anzi mi credevano minore assai di tutti gli uomini dotti degli altri luoghi. Ma se io li lasciava venire 20 in dubbio che la mia dottrina fosse pure un poco meno smisurata che essi non pensavano, io scadeva ancora mol- 3 A poverissimo - 6 AMF ei non ha — 10 A che — giovanetto — I ~ AMFJerra - 12 “udi - *3 A scrìvere. - 15 A mondo, 17 AMF alcuno — 19 A molto. — 20 AMF io gli 1 trovandosi — 3 e tenuto [ed avuto] per tale [e per tale stimato I — -osi dovunque [laddove] — 5 apprezzano se pur ci ha — 5-7 abbondi, è enuto a vile, quando non abbia altri beni. E — 8 spesse volte — 9 molto naggiore non è veramente, e non è perciò stimato nulla [tenuto in nessun -onto m nessuna stima] — 10-U io viveva [mi riduceva alcuna volta] nel ] c e io 12-13 esercitava nello scrivere alquanto [esercitava ' ^?.an j. ec!c,1 a,e differenza alcuna — qualunque materia di qualsi- 'ogha, duapj. _ ,7 venis8e _ ,8 nel nostro ragionafe _ |9 asjai ^nofe - ¿U-/I entrare in sospetto — 21 manco —