Pagina:Leopardi - Operette morali, Gentile, 1918.djvu/367

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search


303 — ac christianae religionis commodo, immensa ulilitate. Ma il Papa mori cinque anni appresso, in età di sessantasette. Quanto a se, il medico prova che se egli per caso non passerà o non toccherà il centonovantesimo anno dell elà sua, non sarà sua colpa, e i suoi precetti non si dovranno 5 disprezzare per questo. Si conclude il libro con una ricetta intitolata: Iulii III vitae longaetìae ac semper sanae consilium. 22 Vedi Luciano, Dial. Menip. et Chiron, opp. tom. I, pag. 514. 23 Pindaro, Pyth. od. 10, v. 46 et segg. Strabone, lib. 15, 10 p. 710 et seqq. Mela, lib. 3, cap. 5. Plinio, lib. 4, cap. 12 in fine. 24 Plinio, lib. 6, cap. 30; lib. 7, cap. 2. Arriano, Indie., cap. 9. 25 Lettres philosophiques, lett. 11. 2b Suida, voc. Asux^i fjjxepa. 15 27 Ebbe Torquato Tasso, nel tempo dell* infermità della sua mente, un’opinione simile a quella famosa di Socrate; cioè credette vedere di tratto in tratto uno spirito buono ed amico, e avere con esso lui molti e lunghi ragionamenti. Cosi leggiamo nella vita del Tasso descritta dal Manso, il 20 quale si trovò presente a uno di questi o colloqui o soli¬ loqui che noi li vogliamo chiamare. 28 Apollonio, Hist, commentit. cap. 46. Cicerone, de Divinat. lib. 1, cap. 30 ; lib. 2, cap. 58. Plinio, lib. 18, cap. 12. Plutarco, Concivai. Quaestion. lib. 8, quaest. 10, opp. tom. 2, 25 p. 734. Dioscoride, de Materia Medica, lib. 2, cap. 127. 29 Meursio, Exercitat. critic, par. 2, lib. 2, cap. 19, opp. voi. 5, col. 662. 9 AM 314 — 16-7 A opinione — 17 A Socrate, — 23 AM Apollonio Discolo 1-3 utilitate. Quanto. — 5 dovranno per questo giudicare inutili. — 14 cap. 9. sect. 1 et seqq. — 17 quella avuta o pure dimostrata da Socrate sano circa il suo genio familiare, e ciò fu che quegli si credette — 22 che la 10 C