Pagina:Leopardi - Puerili e abbozzi vari, Laterza, 1924.djvu/227

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search


Ili - TELESILLA 22 105 ché già pronta ho la gabbia è tanto tempo, né mai n’ho còlto un solo. l’altro Aspetta, aspetta, ch’ei sta qui dentro. Cheti, ch’e’ non fugga. Lasciate far: veggiamo a poco a poco. IL PRIMO PASTORELLO Dov’è ch'io noi ritrovo? LA PASTORELLA Io non lo veggio. l’altro pastorello 110 Forz’è ch’e’sia fuggito, io non so dove. il primo pastorello Mi duol. l’altro Non te ne caglia: agevolmente ne troverem più che non brami. Oh! guata: un fungo, e quivi un altro: oh quanti funghi usciti son per tutto, appena han vista 115 quella poca di piova! Orsù! coglianne, che non ci fuggiran questi dagli occhi Si come il grillo. il primo pastorello Oh quanto è grosso e bianco questo ch’i’ho còlto! l’altro Io n’ho ben de’ più belli.