Pagina:Leopardi - Puerili e abbozzi vari, Laterza, 1924.djvu/242

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search


II-VERSI FRAMMENTI E ABBOZZI 405 410 GIRONE O cara, al pianto siam prodotti ambedue. Non ci vedremo forse mai più: ben cosa certa è questa che ’1 dolor nostro non avrà mai fine, e che non troverem di questa sorta un’altra occasion. Parea che ’1 fato n’avesse qui congiunti a bella posta. Certo che mille volte io pentirommi, rimaso vóto il mio desire, e molto più caldo, e perch’io volli; e questa cara tua faccia, e questo sen lasciati avendo; questi, dich’io. (levato iti piedi) Dammi la man. TELESILLA Girone ! GIRONE Dammi la mano. O Telesilla, oh quanto se’ bella ! TELESILLA Oh caro! caro! io più non veggio.