Pagina:Macbeth.djvu/112

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search

ATTO QUARTO 103

Giù questo labbro, giù questo naso
Naso d’un turco, labbro staccato
Dalla mascella d’un rinnegato;
Poi le minugia d’una pantera
Faccian la polta più densa e nera.
Tutte e tre.
Mano sollecita,
Carboni all’olla
Sì che la mescita
bolla e ribolla.
Prima strega.
Compiuto è l’incanto. Freddiam la mistura
Con sangue di scimmia che secca e indura.
seconda strega.
Neri, candidi,
Rossi spiriti,
Voi che mescere
E rimescere
Ben sapete,
Su! mascete,
Rimescete!
(Appajono molti spiriti e rimestano la caldaja.)
terza strega.
Nel dito mignolo
Sento una doglia.
Alcuna perfida
Cosa n’è presso
Sia chi si voglia,
Trovi l’ingresso.

19