Pagina:Manuale di economia politica con una introduzione alla scienza sociale.djvu/377

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search
[§ 14-17] la popolazione 367


14. Se si considerano i punti ottenuti dagli studenti negli esami, si ha una curva analoga alla curva A B C. Suppongasi ora che, Fig. 55.per un motivo qualsiasi, gli esaminatori non dieno mai meno di 5 punti, bastando loro di respingere il candidato con un punto sotto la media. In tal caso, per gli stessi studenti, la curva muterà forma e tona quella indicata da a b c.

Un fenomeno simile segue per le entrate. Al disopra della media non c’è limite al salire, al di sotto c’è un limite allo scendere.

15. La forma della curva c q b, fig. 54, quale ci è data dalla statistica, non corrisponde menomamente alla forma della curva degli errori, ossia alla forma che avrebbe la curva ove l’acquistare e il conservare la ricchezza dipendesse solo dal caso1.

16. Inoltre, la statistica ci fa conoscere che la curva b c q, fig. 54, varia pochissimo nel tempo e nello spazio; popoli diversi, ed in tempi diversi dànno curve molto simili. Vi è quindi una stabilità notevole nella figura di detta curva.

17. Pare invece che vi possa essere più diversità per la parte inferiore e meno nota della curva. Vi è una certa entrata minima oa, al di sotto della quale gli uomini non possono scendere senza essere distrutti dalla miseria e dalla fame. La curva può adagiarsi più o meno sulla retta ak che indica quell’entrata. (fig. 56). Pei popoli antichi, pei quali erano frequenti le carestie, la curva si adagiava molto come in (I); pei popoli moderni si adagia meno, e forse anche punto, como in (II).


  1. Cours, § 962.