Pagina:Manuale di economia politica con una introduzione alla scienza sociale.djvu/458

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search
448 fenomeno economico concreto [§ 23-25]

del secolo XIX, perchè i prezzi lievemente scemavano, o meglio non seguitavano a salire, fu un agitarsi di uomini di Stato, di accademie, di scienziati, per ricercare la causa di tanta sventura. L’opposizione di quei due fatti, che sono tipi della specie, mette in chiara luce l’opposizione delle due epoche.

24. Conviene cercare la spiegazione di tale fenomeno. Al solito, non la troveremo in un sol fatto, ma in molti. Uno dei principali è il diverso ordinamento sociale. Altre volte possedevano, in Francia ed in altri paesi, parte preponderante nel governo dello Stato le persone aventi un’entrata fissa o quasi fissa, e a queste riesciva di danno il crescere dei prezzi (VI, 80): oggi, quella parte preponderante è degli imprenditori e degli operai, e ad essi torna di vantaggio l’aumento dei prezzi. Debbonsi poi aggiungere cause speciali, le quali potevano operare in senso contrario di quella generale ora notata, oppure nello stesso senso. Quando il sovrano aveva bisogno di denari, poneva balzelli, senza curarsi se ciò faceva crescere i prezzi, l’utile diretto in tal caso essendo maggiore del danno indiretto; e similmente concedevansi privilegi aventi lo stesso effetto. D’altra parte, pel grano, eravi una causa particolare che potentemente operava per consigliare a tenerne depresso il prezzo quanto era possibile. A cagione della scarsa ricchezza dei popoli in quei tempi, l’alto prezzo del grano era sinonimo di carestia, e seguivano sommosse e disordini di ogni genere. Il governo quindi poteva difficilmente cedere al desiderio dei possidenti che vogliono prezzi elevati del grano, per procacciarsi rendite.

25. Verso la metà del secolo XIV, in Inghilterra fu promulgato uno Statuto celebre che rimase in vigore sino al regno di Elisabetta, e mercè il quale