Pagina:Marinetti - Teatro.djvu/12

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search


Bagamoio

uscendo da destra:

Corro al pozzo, ma, per Allah, Kabango, non alzarti in piedi! Possono vederti e ucciderti con una fucilata. Hanno buoni fucili e frecce insradicabili avvelenate!

Kabango

tendendo il pugno verso il fondo della scena:

Impostori! Vigliacchi! Traditori! Mi avete imposto il disonore di fuggire! Per la prima volta, ho conosciuto l’orrore della fuga! Da solo, da solo, vi saprei affrontare tutti! E vincer tutti col mio solo fucile contro tutti i vostri fucili!

Mordendosi le mani con rabbia:

Se non avessi avuto il Sinrun da salvare!... Non l’avranno! Lo porterò a mio fratello. Con lui, compirò la mia grande opera. Eppure, malgrado tutti i miei ragionamenti, non so spiegarmi l’ignobile tradimento! Coloro che mi hanno tradito, mi debbono tutto: intelligenza, forza, fede, onori!

Dopo un silenzio:

Del resto, avevo preveduto tutto ciò. Ho favorito tutto ciò.

Lanzirica

Se sapevi che ciò era male, perchè l’hai favorito?

Kabango

Il Male è necessario quanto il Bene. Lo sviluppo del Male esercita la forza del Bene.

Lanzirica

Hai dunque sempre saputo distinguere il Male dal Bene?


11