Pagina:Marinetti - Teatro.djvu/142

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search

Prima sintesi

IL COLORIFICIO DEL CIELO

La scena è dominata dal profilo fumante dell’Etna. La radura di un limoneto chiuso da un muretto di pietre laviche. In fondo, a sinistra, la casetta-laboratorio dei pirotecnico Porpora. La facciata è coperta di cartoni sovraccarichi di cifre e dipinta di segni misteriosi rossi gialli verdi.

In fondo a destra la casetta colonica del poeta Serena.

A destra un muretto basso di pietre laviche guarda in lontananza un grande pezzo di mare azzurro intensissimo.

A sinistra un muretto basso di pietre laviche e cactus oppressi da una massa di alte ginestre, nuvole di fluido oro abbagliante. In questo muretto una porticina.

Serena

Il comizio fu violento. Urlavano tutti contro Brancaccio.

Porpora

Perché lo odiano cosí?


141