Pagina:Marinetti - Teatro.djvu/157

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search


Serena

Non tremano per la cocaina!

Lucia

Sí, sí; cocaina, alcool, ecc. Male, molto male! Cesseremo presto di essere amici.

Serena

Sono un uomo perduto...

Lucia

No! Siete semplicemente un ragazzo scapestrato.

Serena

Sono in fondo a un abisso. Senza più fede nel mio corpo benché io sia forte ancora. Le pareti della vita sono levigatissime. Come salire? Senza un punto di appoggio? Non ho più mia madre! Non esistono né madri né sorelle nel mondo! Eppure il mio sangue potrebbe questa sera incendiare tutti i boschi della Sicilia! Sono maledetto!

Lucia

Non bestemmiate! Tutti vi vogliono bene. Siete il beniamino dei catanesi. Avete ottenuto un eremo incantevole per lavorare e creare dei capolavori. Non dovreste lamentarvi!!

Serena

Sí, sí, è vero. Ma voi mi disprezzate. Avessi da voi una parola, uno sguardo, che fosse di vero affetto non di pietà! Tutti amano in questa notte beata. Io solo sono senza amore!

156