Pagina:Marinetti - Teatro.djvu/258

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search

Gumkoko

sganasciandosi:

Fammela vedere! Non la toccheremo, te lo giuro. Parola di negro! La guarderemo leccandoci le labbra con la lingua lunga lunga, come fanno i marinai olandesi intorno ad una aringa sospesa. Ah! Ah!

1ª voce

Vogliamo salire! Appoggiate le scale! Le scale! Le scale! Le scale!

Palumbo

No.

2ª voce

Dovrete buttare sulla banchina il vostro carico! Avete a bordo 800 casse di champagne e 10 aeroplani smontati.

Palumbo

con voce lenta e ritmata:

Ho un carico di fede che debbo sbarcare in cielo!

2ª voce

Il comandante è impazzito!

S’ode un tonfo a prua seguito da un vocio confuso.

Maccaluso

Gilberti è caduto! Si, si, l’ho visto. E’ caduto dalla prua

Canepa

Presto, una barca! A prua! A prua! Il signor Gilberti sa

nuotare.


257