Pagina:Marinetti - Teatro.djvu/294

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search


Perlina

Si. Ma cosa vedo? Cosa?... (Gridando alla finestra) Buffone! Buffone! (Poi a Musoduro) Pensa, papà, Mahmud ha finto! E’ stata una commedia! Non è ferito! Ride. Mi saluta.

Musoduro

Ma gli altri?...

Perlina

Facevano sul serio.

Mahmud

dalla strada:

Bene alzata, signorina Perlina! Molto sangue, eh! Per lo meno due bottiglie di sciroppo di granatina. Quelle reclame, mademoiselle Perlina! Je suis cèlebre... Dans tous les joumaux!

Voci dalla strada

Hanzir! Alabuk! Ebuelkeib! Baro! Ladro! Impostore!

Musoduro

Cosa fa, ora? Ride? Trema? Scappa? Guarda bene, Perlina, e dimmi se i suoi occhi hanno i lampi bianchi dei lupi inseguiti...

Perlina

E’ quasi soffocato dalla folla irritata. Ma si svincola e scivola verso il nostro portone.

John Roll

aprendo la porta:

Dov’è Mahmud? Ferito? Molto grave? Darò ordine che lo portino alla nostra ambulanza.


293