Pagina:Marinetti - Teatro.djvu/302

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search











Terza sintesi

Stessa stanza. Meriggio.

Perlina

ritta a Musoduro, seduto al suo tavolo:

Tutto fatto. Ho incontrato Mahmud. Elegantissimo. Naturalmente mi ha parlato delle sue avventure. Vecchio sistema per ingelosire le sciocche. Aveva strappato un appuntamento a Floflò in giardino e non sapeva cosa fare della cartella piena di manoscritti. Distrattamente gli proposi di custodirla qui in questa stanza.

Musoduro

Fa vedere. Non comprendo come si possa essere tanto cretini da confidare i piani di una rivolta ad un simile imbroglione. Mahmud è innamorato di te! (Un silenzio) Questo nostro modo di agire è però condannabile da molti punti di vista.

Perlina

Lo credi veramente, papà?


301