Pagina:Marinetti - Teatro.djvu/496

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search


5° Macchinista

ringhiando:

Non mi spiego come mai la mia locomotiva si fermò questa mattina. E’ celebre per avere sfondata la stazione di Maflotow al tempo del famoso sciopero rivoluzionario e di averne sedata la folla schiacciandola contro le vetrate del ristorante. Eppure questa mattina di botto!...

6° Macchinista

ringhiando:

Non si può, credetemi, entrare nel tunnel con le deliziose care bimbette che io porto nel mio treno. Sono degli amori! Tutte bianche e rosee. Sarebbe delitto terrorizzarle.

Il mercante d’ovatta

avvicinandosi ai macchinisti che scattano tutti in piedi con sorpresa ira e diffidenza:

Calma! Calma! Non disturbatevi! Sono l’ovatta! Anzi il celebre mercante d’ovatta antirissa... Ne vuole, lei?

6° Macchinista

erocemente:

Per pulire la locomotiva?

Il mercante d’ovatta

con voce flautata:

No! Per attutire gli scontri!

6° Macchinista

Faccia vedere.


495