Pagina:Martini - Trattato di architettura civile e militare, 1841, I.djvu/289

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search

libro v. 269

perchè molte volte possono i ponti levatoi essere tolti, levando con le artiglierie le catene di sopra, facciasi una controleva sotto il ponte e sotto la porta, la quale alzando il ponte che a basso si posa, si possa giù per contrario abbassare: onde potrà ciascuno entrare e uscire sicuramente, essendo l’alzar del ponte tolto via per quello. Quarto, volendo passare un fosso pieno d’acqua di qualunque larghezza, sotto la porta dell’entrata facciasi una vacuità quadrata per la quale passi il ponte lungo secondo il bisogno, e questo dalla parte dinnanzi che passa prima sopra l’acqua abbia sotto due o più casse ben chiuse e vacue, sicchè l’acqua dentro non possa entrare: e ver l’altra sommità a questa opposita, sia un naspo con due corde, l’una contro l’altra procedente, con carrucole di dentro stabilite appresso all’estremità della buca dove passa il ponte: sicchè, voltando il naspo per un verso stia fuori, e per le casse si posi sopra l’acqua, e per lo smusso che richiedono fenda l’acqua (1), e per l’altro verso al contrario, senza alzare il ponte, dentro si tiri, come appare appresso disegnato. E a questo fine si può fare infinite e varie invenzioni secondo l’intelligenza di quelli che in tali esercizi sono esercitati.


CAPO XII.

Delle torri maestre.

Nell’ultima parte del libro è conveniente dichiarar le parti che alle torri principali dei castellani si convengono. In prima è da considerare quest’effetto, cioè, che il castellano solo possa discacciare tutti gli altri, tôrre le vittuarie e’l bere, le stanze ed abitazioni, ed aver soccorso segreto che da quelli di dentro non possa essere impedito, e queste cose le possa fare ad ogni suo beneplacito: e a quest’oggetto la mente e la invenzione dell’architetto si deva volgere (2). E per questo l’entrate della

  1. Il cod. Sanese ( f.o 26 v.o) legge con maggior chiarezza: sicchè voltando el naspo per uno verso eschi fora, et per le casse, facte a smusso per fendare meglio l’acqua, si fermi sopra di essa: et voltandolo a contrario si ritiri indietro.
  2. Le chastel de Ventadour par dedans a une grosse tour qui est maitresse et souvraine