Pagina:Mastriani - La cieca di Sorrento 1.djvu/95

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search

— 95 —


Vi sono dolori, cui la penna non può giungere a descrivere, e che solo all’anima è dato il comprendere!

E quando, appressatosi al letto, gittò via la coperta per ritrovar la figlia...

Quell’angioletta, pallida e smunta come cadavere, coi membri raggruppati e stretti come quelli d’un feto nell’utero, non diè segno alcuno di vita.

Quella bambina però non era morta; ma una orrenda convulsione nervosa strappata le avea la più cara parte della vita!

Beatrice era cieca!!