Pagina:Matini - In Mugello, Firenze, 1913.djvu/28

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search


24 IN MUGELLO affannoso agitarsi della vita presente clie, non contenta di aver gittato ponti e passaggi presso le sue aeque tranquille, per aprir la via al mostro di ferro, dagli ocebi di fuoco, ha condotto quivi, da poco, 1’ auto sbuffante che divora la via e impolvera e ammorba deliziosa - mente gli invidiosi mortali, che vanno a pie¬ di, e che an¬ ticipano a quelli che vi son sopra 1’ arrivo a quel paese., verso il qua¬ le si volgo¬ no con tan¬ ta fretta. p t _ D. lF* Gi,,° Dantil Ponte sulla Sieve a S. Piero a Sieve 111 soli cinque minuti il treno o l’automobile ci conducono a Borgo- S. Lorenzo, che può considerarsi oggi una -piccola città, per¬ la. ricchezza, dei suoi mercati, "per lo sviluppo sempre mag¬ giore delle sue i n d u - strie, per il continuo- accrescersi dei suoi fab- bricati e- della, sua popolazio¬ ne. Di ciò. Borgo San Lorenzo va debitriceal- la strada, ferrata Fi- Cave di Pian di Mugnone renze-Faen- za, iniziata 1’8 aprile 1890, che apportò benefìci infiniti all’intiero. Mugello. Questa linea, lunga 103 chilometri, dopo aver passata la