Pagina:Medici, Saggio della storia naturale del monte Legnone e del piano di Colico.djvu/14

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search
14

CAPO III.
Cenno sugli animali.

Gli animali, che vivono su questo monte, e nel piano di Colico sono in genere tutti quelli, che si rinvengono sulle Alpi, e nelle pianure lombarde; seppure non si vuol fare qualche eccezione riguardo agli insetti.

QUADRUPEDI. L'Orso (Ursus arctos) si mostra or qua or là quasi tutti gli anni, e cacciato dalla fame si abbassa alle volte a divorare le castagne e le uve di que' paesani, o quanto può; ma non infrequentemente paga a caro prezzo il suo ardire. Il Lupo (Canis lupus) vi fu asservato piuttosto di passaggio, che stazionario, e nella pianura di Colico fu visto più volle assalire audace le pecore, i cani, ed i cavalli, penetrando persino ne' loro ricoveri. Il Camoscio (Rupicapra vulgaris - Antilope rupicapra Lin.) vi è piuttosto frequente, benché i cacciatori si lagnino della diminuzione della specie, il qual lagno estendono pure alla Volpe (Vulpes vulgaris — Canis vulpes Lin.), ed al Lepre (Lepus timidus Lin.). Nelle parti alte poi fu colto più volte anche il Lepre bianco: ma per ora non saprei assicurare se questo sia lo stesso Lepus timidus di Lin. nel suo abito invernale, oppure il Lepus variabilis di Pallas. Il Tasso (Meles vulgaris — Ursus Meles Lin.), la Marmotta (Arctomys marmotta — Mus alpinus Lin.), la Faina (Mustela faina Lin.), la Martora (Mustela martora Lin.), la Donnola (Mustela vulgaris),