Pagina:Memorandum sulla situazione politica in Italia.djvu/1

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search
Camera dei Deputati — 603 — Senato della Repubblica



ix legislatura — disegni di legge e relazioni — documenti

MEMORANDUM SULLA SITUAZIONE POLITICA IN ITALIA



1) La situazione politica italiana è caratterizzata da un alto livello di instabilità per il concomitante effetto di tre cause:
a) crisi economica gravissima per eccesso di pretese salariali, scarso rendimento sul lavoro, basso rapporto fra popolazione presente e forza di lavoro (36,5%), aumento dei costi delle fonti d’energia, fuga dei capitali all’estero per timore del futuro;
b) crisi morale profonda per l’errore compiuto soprattutto dalle componenti radicali e laiche della società civile nel ritenere maturo un paese con una storia come quella italiana ad essere elevato di colpo al livello nordeuropeo, mediante maldestre operazioni di mass media;
c) crisi politica nell’interno dei partiti stessi per le difficoltà di adeguarsi al cambiamento verificatosi nel corpo sociale che tende ad identificarsi in un grande ceto medio, salvo una piccola fascia superiore di grandi reddituari ed una non ristretta fascia inferiore di sottoproletariato meridionale.



2) Conseguenza evidente dell’instabilità è la forte tendenza di ogni singolo cittadino ad una partecipazione più attiva alla vita pubblica, non per assumervi porzioni di responsabilità, bensì per desumerne fette maggiori di potere o di utile personale. Tale fenomeno è particolarmente visibile sulla scena sindacale ove le spinte di tipo settoriale (cosiddette corporative) risultino ingovernabili dalle centrali confederali costrette, il più delle volte, a cavalcare la tigre contro logica e ragione.


3)

il difetto di leadership politica - ed anche sindacale - sta alle radici dell’anarchismo dilagante in ogni settore così come della fatiscenza delle istituzioni statuali le quali possono agire soltanto se un potere politico integro impone direttive chiare che vanno