Pagina:Memorie dei Conti di Thunn 1839.djvu/38

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search

— 38 —

dir monte o colle del matrimonio del re, io congetturo che tale denominazione sia venuta al castello per un regale conjugio ivi celebratosi. Il re de’ Longobardi Autari fece la festa del suo sposalizio con Teodolinda di Baviera sul Trentino; e se il luogo Sardi o Sarni si potesse credere essere stato Sorni, io direi che quel castello, posto ivi presso e sul confine dei due Stati, ebbe tal nome in quella occasione. Come e quando Königsberg (che fu d’Egnone conte di Piano, poi, per vendita da quello fattane, di Trentino del q.m Ottone Gando da Trento, e passò ad altre famiglie) venisse in potere dei di Tono, come e quando il perdessero, io, per difetto di certe memorie, nol so dire. Quello che so è, che i conti di Thunn posseggono, a’ piè del colle sul quale sta il castello, un ampio podere, denominato ai Masetti, e che loro apparteneva il diritto non feudale di decimare nella terra Faedo soprastante al castello.

Non parlo di molti altri possedimenti in beni allodiali ch’ebbero ed hanno i di Tono in più luoghi della Naunia, e a Bolgiano ed ivi presso, e in Termeno, e a Mezzo tedesco, e alla Nave, e presso Gardolo, e in Trento e vicin di Trento, e a Mattarello, e in Civezzano ed altrove. Non dico che passarono per com-