Pagina:Memorie della Accademia delle Scienze di Torino, Tomo XXIX.djvu/468

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search
54 una medaglia greca

dolce titolo di sorelle: giacchè, sebbene Sabina non fosse che nipote di Plotina, era pero cotanto da questa amata che per suo riguardo Plotina fece dichiarare Imperatore Adriano. E questa osservazione può confermare l’ accennata opinione, che nelle due teste femminili poste al rovescio della medaglia si debbano ravvisare quelle due Imperatrici.

9. Marcianopoli, che prese il nome dalla sorella di Trajano, posta nella vicina Mesia, dovea pur essere stretta in lega colle due riferite città. Ma quantunque si trovino alcune monete autonome, e moltissime imperiali di Marcianopoli, sinora gli Antiquarj non hanno pubblicato alcuna moneta, che ci indichi l’alleanza colle altre due. Chiuderò questo qualunque siasi breve discorso sopra l’insigne moneta di Caracalla, osservando, che la citata Arigoniana contiene non il nome della sognata Domiinopoli, o Domenopoli, ma bensì di Adrianopoli, essendo cosa facilissima in una alquanto corrosa medaglia prendere per un Δ la lettera Α, e formare con lettere guaste il nome di una città qualunque.