Pagina:Memorie della Accademia delle Scienze di Torino, Tomo XXIX.djvu/626

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search
182 descrizione delle med. inedite


147. Epigrafe come nell’antecedente. Busto nudo ed imberbe di M. Aurelio col paludamento, a destra.
R/. L· Κ. (an. 20. di Antonino.) Tipo oscuro, pare che rappresenti una prora di nave, ornata di un grande ramo d’ albero vestito di frondi. Pot. 6.


148. Μ · ΑΥΡΗΛ ... ΚΑΙ· Busto nudo ed imberbe di M. Aurelio col paludamento, a destra.
R/. Data cancellata. Serpente con testa di Serapide coronata col modio, ritto fra due spighe. La data pare dell’anno decimo. Æ. 10.


Anni del regno di M. Aurelio.


149. Μ · ΑΥΡΗΛΙΟС · ΑΝΤωΝΙΝοС· Testa laureata di M.Aurelio, a sinistra.
R/. L· Α. (an. 1.) La Giustizia col corno d’abbondanza, e le bilance. Pot. 6. d’assai buona lega.


150. Epigrafe come nella precedente. Testa laureata di M. Aurelio, a destra.
R/. L· Α. (an. 1.) La Giustizia col corno d’ abbondanza, e le bilance. Æ. 8. ½.


151. Μ · ΑΥΡΗΛΙΟС · ΑΝΤωΝΙΝΟС · СЄΒ Testa laureata di M. Aurelio, a sinistra,
R/. L· Β. (an. 2.) Testa di Giove Ammone. Pot. 6.


152. Epigrafe come nella precedente. Testa laureata di M. Aurelio, a sinistra.
R/. L· Γ. (an. 3.) La Fortuna coricata sul lettisternio, coi soliti simboli. Pot. 6.