Pagina:Memorie della Accademia delle Scienze di Torino, Tomo XXIX.djvu/637

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search

del cav di s. quintino 193


211. Epigrafe come sopra. Busto laureato di Severo col paludamento, a destra.
R/. L· ΙΒ. (an. 12.) Testa di Serapide, a destra; nel modio, che le sta sopra, è rappresentato un ramo di quercia. Nel campo, davanti, una palma. Pot. 6.


Giulia Mamea


212. ΙΟΥ · MAMAIA · СЄΒ · ΜΗΤ · ЄСЄ· (sic) Κ · СΤΡΑ. Testa di Giulia, a destra.
R/. L· Α. (an 1.) Serapide sedente, a sinistra, stende la destra sul Cerbero, appoggia la manca sull’asta. Pot. 6.


213. Epigrafe come sopra. Testa di Giulia, a destra.
R/. L· ΙΑ. (an. 11.) Giove sedente sopra un’aquila volante, ha nella destra una patera, e nella manca lo scettro. Poi. 6.


214. ΙΟΥ · ΜΑΜΑΙΑ · СЄΒ · ΜΗΤ · ЄСЄΒ · Κ · СΤΡΑ. Testa di Giulia, a destra.
R/. L· ΙΒ. (an. 12.) Sacerdote egiziano tunicato, col capo raso, in piedi, a sinistra; con un globo fra due foglie sul capo; regge sulla destra un avoltoio, ha nella sinistra un’asta pura. Avanti di esso, nel campo, un ramo di palma. Pot. 6. (Vedi tav. n.° 2.)


Massimino


215. ΑΥΤΟ · ΜΑΞΙΜΙΝΟС · ЄΥС · СЄΒ· Testa laureata di Massimino, a destra.
R/. L· Α. (an. 1.) Serapide in piedi, ha l’asta nella destra, e regge colla sinistra un lembo del suo manto. Pot. 6.