Pagina:Memorie della Accademia delle Scienze di Torino, Tomo XXIX.djvu/732

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search

aSa Mt’MMIA F.CIZIANA

ai segnl o lellerc alfitbetiche consonanli dl cui e composto le vocali tralasciate nell" originale, secondo Tindole deile lingue orientali, e deir egiziana particolarmente; e daremo di poi al segno siinbolico n." i. il suo valore foiielico soUiiUeso, noi avremo il nome del nostro defunto non diverse da quello che già si e letto nel suo greco epitafio, cioe Pelemenoph, ovvero Petemenofi; il quale si puo tradurre per cohti che appartiene alia celeste diniora. di Ammone; appellazione questa coinunissima press© gll Egiziani, ma in Tebe sopratutto, dove Ammone, siccome divinita tutelare della Tebaide, era particolarmente veiierato.

Immediatamente dopo questo primo gruppo ne viene un secondo composto di due soli geroglifici, i quali ci presentano, in forma d’ abbreviatura, il primo e I’ultimo di quei quattro o cinque segni che accorapagnano quasi sempre i nomi delle persona estinte, e vogliono essere iuterpretati defunto. La qual foi-mola starei per dire che corrisponda nei monumenli sepolcrali egiziani della sigla dei Greci, oppure alle voci fu o quondam, di cui noi pure sogliamo far uso in simili casi.

Ma dopo tutto cio resta ancora a sapersi se l’ Essere defunto ivi nominato era una divinita, oppure se apparteneva alia specie umana, e qual era il suo sesso. Per manifestarlo gli Egizi usavano di accoppiare a ciascun nome proprio o la figura d’un nume, ovvero quella d’ un uomo, o d’ una donna. Questo spediente sempre utile per dar chiarezza a quella intricata maniera di scrivere, riusciva indispensabile quando la natura di quegli Esseri non era fatta dagli aggiunti abbastanza palese.

Veramente in questa nostra leggenda non si vede alcuna figura d’uomo: ma qui non era pun to necessario che V ierogrammate o sacro scrittore si desse pensiero di segnarla, perche la condizione di Petemenofi era qui gi;i fatta bastevolniente manifesta e per cio che precede il suo nome, e per le cose che gli vengono subito dopo, come vedremo.

Fra i segni geroglifici che fanuo parte del dello uorae e ancora