Pagina:Memorie per servire alla vita di Dante Alighieri.djvu/18

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search

di dante alighieri 13


Il primo degli ascendenti della famiglia del Poeta, di cui si possa con sicurezza parlare, è il detto Cacciaguida, e questo è stato da me collocato per stipite della famiglia Allighieri nell’albero genealogico, mentre lo stesso Dante finge che Cacciaguida medesimo s’intitoli sua radice1. Ebbe due fratelli, uno per nome Eliseo, e l’altro Moronto2. Dal primo derivò la nobil casata degli Elisei, già da molto tempo estinta, e se Leonardo Aretino merita fede in questa parte3, forse anche prima gli antenati di Cacciaguida avevano questo nome. Comunque sia egli è certo che gli Elisei4 furono antichissimi cittadini, che goderono i primi onori della Repubblica, e che abitavano nel sesto di Por. S. Piero vicino a mercato vecchio5. Nelle loro case nacque Cacciaguida6. Non molto lontano dalle medesime che oc-

  1. Nel canto XV del Paradiso ver. 87 e seg. finge il Poeta, che egli così gli dica il Cacciaguida:

    O fronda mia, in che in compiacemmi,
    Pure aspettando, io fui la tua radice.

  2. Il medesimo Cacciaguida dice nel citato canto XV del Paradiso ver. 136.

    Moronto fu mio frate, ed Eliseo

  3. In principio della vita di Dante; ma una tale opinione è molto mal sicura, poichè come avvertiremo i cognomi non erano per anche in questi tempi in uso.
  4. Questa famiglia nelle vecchie carte, e nelle nostre cronache è detta ancor Ilisei, Lisei.
  5. La città di Firenze che ora è divisa in quartieri come Roma in rioni, anticamente era distinta in sesti o sestieri; di che vedasi il Varchi nel lib. IX della storia Fiorentina pag. 248, edizione di Colonia 1721. in foglio; ed il sesto di Por San Piero prendeva il nome dalla Chiesa dedicata a questo S. Apostolo, alla quale già andava il Vescovo Fiorentino nel giorno del suo pubblico ingresso.
  6. Lo fa dire il Poeta allo stesso Cacciaguida nel XVI canto del Paradiso verso 40 e seg.

    Gli antichi miei, ed io nacqui nel loco
    Dove si trova pria l’ultimo sesto
    Da quel che corre il vostro annual giuoco

    Che vuol dire ch’egli venne alla luce nelle case de’ suoi antenati, le quali erano in tal modo situate, che i cavalli, i quali ogni anno nel giorno della festa del Protettore S. Gio Battista correvano al palio, le incontravano quasi subito all’entrare da mercato vecchio nel sesto Por San Piero. Anche l’Aretino loc. cit. afferma, che gli Elisei