Pagina:Memorie storiche della città e del territorio di Trento.djvu/157

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search

e del territorio di trento 139

in Arce Boni Consilii XI. Septembris il Cardinal Lodovico promulgò una legge o costituzione, ch’è inserita nello Statuto di Trento col titolo Moderatio Affictuum et Censuum. Egli fece fabbricare al ponte di S. Lorenzo due Torrioni alle due rive dell’Adige, ed attaccarvi una grande catena, la quale tiravasi ogni sera da una all’altra sponda a fine d’impedirvi la navigazione in tempo di notte, e prevenire ogni contrabbando. Egli celebrò un sinodo diocesano, nel quale molte utili costituzioni promulgò pel mantenimento della religione cattolica, e della disciplina ecclesiastica, le quali pubblicate furono colle stampe l’anno 1594. Egli fu onorato di molte legazioni pontificie, e singolarmente fu dal Papa Gregorio XIII. inviato come Legato a Latere ad una gran Dieta dell’Impero convocata in Augusta per la guerra, che dovea moversi contro il Turco. Egli era uno de’ più dotti Cardinali del suo tempo, e godeva in sommo grado la stima del Re di Spagna Don Filippo, dal quale era stato innalzato alla dignità di Vicerè di Napoli, dignità che il Cardinale ricusò di accettare pei continui dolori podagrici, a cui era soggetto, e che non gli avrebbero permesso d’adempiere degnamente i doveri della carica, a cui era stato nominato. Egli morì in Roma li 2 Aprile 1600, e fu sepolto nella Cappella della famiglia Madruzzo esistente, come abbiam detto, nella Chiesa di S. Onofrio, ove stava pure sepolto