Pagina:Memorie storiche della città e del territorio di Trento.djvu/196

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search
178 memorie storiche della città

Marchese Luigi Gonzaga, di Leandro Alberti, da cui vien chiamato maximis ingenii virtutibus ornatus, et ingeniorum ac doctorum hominum cultor maximus, del celebre Andrea Mattioli, il quale tra le altre doti del Cardinale loda la sua prudenza, il maturo consiglio, la prontezza dell’ingegno, la facondia del parlare, e la cognizione delle scienze. Nel citato libro leggonsi ancora sonetti e versi, in cui si presagiva al Cardinal Cristoforo il Sommo Pontificato, più lettere del celebre Cardinal Sadoletto piene della più profonda stima verso il Cardinal Cristoforo, nelle quali il chiama doctissimuns, omnique dignitate et prudentia ornatissimum. Nell’altro libro intitolato Monumenta Ecclesiæ Tridentinæ pag. 203 e segg. una raccolta copiosissima si legge di scrittori d’ogni genere, che nelle loro opere italiane e latine fecero i più grandi encomj del sapere, dell’ingegno e delle altre luminose virtù, delle quali il Cardinal Cristoforo Madruzzo era adorno; ma una raccolta ancora più ampia ne fece il Padre Lazzaro de Gasperi Domenicano nativo di Levico in un suo libro intitolato Difesa del Cardinale Cristoforo Madruccio contro Natale de' Conti uscito alla luce in Venezia l’anno 1763 dal negozio Zatta, nel quale oltre le lettere del Cardinal Sadoletto, quelle ancora rapportansi del Cardinale Reginaldo Polo, da cui apparisce la stima grandissima e l’amicizia, che da questo pure professavasi al Cardinale Cristoforo Ma-