Pagina:Memorie storiche della città e del territorio di Trento - parte prima.djvu/30

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search

e del territorio di trento. 19

C. Valerio. C. F. Pap.
Mariano
Honores. Omnes
Adepto. Trident
Flamini. Rom. Et. Aug
Præf. Qinq. Augur
Adlecto. Annon. Leg. III.
Italic. Sodali. Sacror
Tusculanor. Judici
Selecto. Decur. Trib.
Decurioni. Brixiæ
Curatori. Rei. P. Mant
Equo. Publ. Præf. Fabr
Patron. Colon
Publice

La Colonia trentina abbracciava verisimilmente tutte le terre, che le erano d’intorno di qua e di là dall’Adige, e tutta pure la Valle Lagarina fino ai confini del Veronese. In Avi terra nobile del Trentino ritrovate furono, alcuni anni sono, nel cavar terreno due Iscrizioni romane, le quali menzion fanno di più collegj di sacerdoti, indizio infallibile, che Avi non solo fu ne’ tempi romani, ma fu ancora considerabil villaggio, o vogliam dire un vico o castello della colonia di Trento. Questi sacerdoti venivano eletti dai Decurioni della colonia, a cui eran soggetti. Le due accennate Iscrizioni furono illustrate dal ch. Abate Girolamo Tartarotti (Memorie antiche di Rovereto p. 62.)