Pagina:Memorie storiche della città e del territorio di Trento - parte prima.djvu/33

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search
22 memorie storiche della città
Etiam. In. Nos. Ipsos. Contulerit

Empurium. Quoque. Nostrum. Ita
Semper. Dilexerit. Ut. Ubicumq
Res. Elegit. Tutos. Defensosque. Præs
Tite
Rit. Propter. Quod. Necesse. Est
Eum. Remunerari. Oportere
Placet. Itaque. Universo. Popu
Lo. Empurii. Naunitani. Tabulam
Aeream. Incisam. Ei
Offeri. Debere. Quo. Gratius. Digne
Onorem. Sibi
Conlatum. A. Devotissimo. Populo. D.
Empurii. Nostri. Libenti. Animo
Suscipiat.
Censuentibus. Gn. Julio. Memio
Prætore. G.
Jul. Secundo. Cl. Gem. Afrodisio
D . . . . . . . . . .

Marcellino e Probino erano consoli nell’anno 341 dell’era volgare. Da questa Iscrizìone si raccoglie, che la Naunia aveva tra i Patrizj di Roma il suo protettore o patrono, il qual era della famiglia Valeria, che il Nauno o l’Anauno era un municipio, come attestano le parole: Non. Tantum. In Municipes. Berum. Etiam In Nos. Ipsos, e che perciò egli aveva i suoi magistrati, ed un’amministrazione sua propria, independente e separata da quella della colonia di Trento. E quantunque il Naunio fosse ascritto alla Tribù Papiria, a cui era ascritto pur Trento,