Pagina:Meomartini - I monumenti e le opere d'arte della città di Benevento.djvu/410

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search
378 dei longobardi e del chiostro e chiesa di s. sofia

l’arco a ferro di cavallo. E maggior pregio ha il nostro chiostro, quello di essere antico assai più di molti altri, sebbene non possa dirsi addirittura essere l’attuale proprio quello eretto da Arechi.

Il porticato del chiostro avrebbe la pianta quadrata, se a destra, di contro all’ingresso, i due lati non si ripiegassero in dentro a formare un angolo rientrante (Tav. L). Questa rientranza fu consigliata dal bisogno di lasciar libera la larghezza dell’ambulacro, per il tondo della Chiesa che investe una parte dell’area del Chiostro.

Le arcate in giro, meno una sola che è trifora, a sinistra dell’angolo rientrante sudetto, formano delle luci quadrifore (Tav. LI), sorrette da tre colonnine di diversi marmi, di diverse fogge e dimensioni: ve ne sono di marmo bianco, di calcare comune, di granito, di alabastro, ecc.; ve ne sono di cilindriche affatto, di rastremate, con o senza entasi, di ofitiche (fig. 6); ve ne sono che hanno una propria base di stile lombardo (Tav. L e LII), ma pur varie, altre che hanno per base un capitello bizantino a rovescio (fig. 7 e 8, 6 e 10). I capitelli poi si distinguono in varii gruppi che analizzeremo tra breve.

Gli archetti delle quadrifore, costruiti con cunei di tufo trachitico giallo e con mattoni, ed ora ricoperti d’intonaco, hanno la forma a ferro di cavallo (Tav. L e LII). Sopra di ogni quadrifora gira un arco scemo circolare che si appoggia a due pilastri (Tav. L, LI e LII). Contro di questi, al presente, si addossano altrettanti barbacani (Tav. LI), la cui costruzione, consigliata da ragioni statiche, non si sa proprio a quale epoca rimonti, ma sempre molto posteriore a quella del chiostro. Le colonnine attualmente si elevano sopra di uno stilobate unico per ciascuna quadrifora, ma un tempo ognuna di esse ne aveva uno proprio. Il chiostro, nel tutto assieme, anche così come è ora, è di vaghissimo aspetto.

A quale epoca rimonta il suo organismo attuale? A quale epoca rimontano le varie membra di cui si compone? Queste sono due quistioni delicatissime e degne di grande ponderazione.

Intorno a uno dei capitelli della prima quadrifora, a sinistra, del lato del chiostro di fronte all’entrata esiste la seguente iscrizione: