Pagina:Metastasio, Pietro – Opere, Vol. I, 1912 – BEIC 1883676.djvu/368

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search
362 v - alessandro nell'indie


Poro la sposa e la real sua sede;
e, in premio di sua fede,
su la feconda parte,
ch’oltre il Gange io domai, regni Gandarte.

Cleofide e O Alessandro!
Gandarte.

Erissena e Timagene.  O signor!
Alessandro.  Tacete. Omaggi
altri io non vuo’ da voi che l’odio estinto.
Cleofide. Or trionfi, Alessandro.
Poro.  Or Poro è vinto.

          Tutti, fuor che Alessandro.

               Serva ad eroe sì grande,
          cura di Giove e prole,
          quanto rimira il sole,
          quanto circonda il mar.
               Né lingua adulatrice
          del nome suo felice
          trovi piú dolce suono,
          di chi risiede in trono
          il fasto a lusingar.