Pagina:Milani - Risposta a Cattaneo, 1841.djvu/108

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search


98

ferro da Milano a Venezia, lo sviluppo del transito dei viaggiatori sarà maggiore dello sviluppo del transito delle merci, sicché, venendo al confronto giusto, cioè a quello del rapporto tra il prodotto netto effettivo dei viaggiatori e delle merci, considerando la strada lombardo-veneta a sviluppo maturo con quello notatosi nelP anno 1 84o nella strada di Manchester, si troverebbe:

che nelle due rendite nette effettive totali ^ la quota dovuta ai viaggiatori sarebbe nella strada lombardo- veneta, in proporzione del totale, ed in confronto delle merci, assai maggiore che nella strada di Manchester: il che si scorge, a priori, dover essere perchè l’Inghilterra è assai più manifatturiera e più commerciante dell’ Italia.

3i8.° Qui dunque il dottore Cattaneo chiamo stabilire una proporzione ciò che non è stabilire una proporzione, ma dedurla^ raccoglierla dai fatti, dai movimenti attuali; confuse le rendite presuntive colle rendite effettive di un’ azienda;

confuse le rendite presuntive fondate sid movimenti attuali colle rendite effettive derivanti dallo sviluppo maturo, da un esercizio di dieci anni;

e per colmo di misura confuse l’ introito col prodotto, cioè nientemeno che il ricavato brutto col ricavato netto.

319. Sicché, qui, in luogo della strana proporzione, tutti troveranno invece stranissimo che tanta miseria di ogni notizia elementare di economia s’ incontri in.un uomo che si vanta, da sè, studioso delle arti della pace e deW economia (pagina 35); e spero che mi sarà dall’indulgente lettore concesso di dare anch’io al dottore Cattaneo un breve consiglio in segno di riconoscenza per que’molti di cui egli mi fu generoso nella Bivìsta: di consigliarlo cioè a voler studiare alcun poco ciò che i bambini chiamano la scrittura doppia, per sapere cosa sia dare ed avere di una azienda, onde evitare così i grossi errori, nei quali questa volta egli è incorso, in quei nuovi articoli con cui farà in seguito bello ed illustre il Politecnico.


XI.

Pagine a3, 24. La tariffa da me proposta tanto per gli uomini che per le cose essere iroppo bassa 3 non poter pagare le spese; con essa il trasporto, quasi istantaneo y da Brescia a Milano della seta, pagherebbe poco più di un centesimo per tre libbre.

Sulla strada d’Inghilterra detta Grande Occidentale

le merci pagare indistintamente l\i centesimi nostri per tonnellata e per chilometro j

i viaggiatori dai 18 ai a5 centesimi austriaci per ciascuno e per chilometro.

E suU’ altra da Londra a Birmingham dai no ai a5 centesimi.

Pagine So, 3i. Poche essere tredici stazioni, come io ho stabilito, per 290 mila metri di strada, e quindi riuscire disseminate a spropositati intervalli di 20 e 3o mila metri.

Esservene nella strada da Liverpooi a Manchester 18, vale a dire ad intervalli di tre mila metri; Google