Pagina:Milani - Risposta a Cattaneo, 1841.djvu/119

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search



109

iog

sorie:, fosse anche vero che mancassero anoora tutte le stazioni intermedie, sarebbe ancora un provvisorio di cui noi potremmo andarne assai contenti, se con quel provvisorio si serve quasi due milioni di viaggiatori all’ anno, mentre noi ci siamo ristretti alla modesta cifra di 3a5,3oo, e se si è già con quella provvisorietà pronti in ben dodici stazioni al servizio delle merci, che giunse nel secondo anno a 4° m ^ a tonnellate, e non potè essere molto di più, non per colpa delle stazioni, ma per mancanza dei carri.

354-° Ma non è poi ver o che le stazioni da me citate siano provvisorie, e che nel Belgio, nelle sezioni della strada che sono in attività, manchino, pei movimenti attuali, le stazioni intermedie.

Il rapporto Notilo mb alle camere legislative belgiche è un rapporto chiaro, distinto, esatto, scrupoloso. In esso l’autore separa nettamente ciò che è intieramente compiuto, ed in attualità di esercizio di transito, da quello che si trova ancora in attualità di costruzione o di studio.

Per la parte che è intieramente compiuta, ed in attualità di esercizio di transito, fa anche un conto di paralello tra le somme che si erano preventivate per ogni titolo di dispendio, e quelle che si sono effettivamente spese per ogni titolo, e ne fa risortire le differenze, allegando anche i motivi di queste 3 e facendo notare il rapporto di queste differenze cogli incrementi d’introito e di prodotto netto, in confronto di quelli che erano stati nei conti preventivi presunti.

Questo conto di paralello non sarebbe stato possibile, o sarebbe inutile allo scopo ed alle conseguenze propostesi dall’ autore del rapporto, se tutte le opere della strada in attività non fossero state compiute, e quindi se tutte le stazioni principali ed intermedie non fossero state compiute. In questo conto di paralello, il ministro Nothomb spigne la cosa talmente allo scrupolo, che se tra le opere fatte nelle parti di strada attivate al transito esiste ancora qualche piccola somma da pagarsi, ne fa nota in margine, come ha fatto, per esempio, alla pagina 38.

355. ° In tutto il rapporto non vi è una sola parola che valga a porre il ministro Nothomb in contraddizione con sé stesso, che valga a giustificare quella bella carota del dottore Cattaneo, che le stazioni sono provvisorie, che mancano le intermedie, dopo di aver offerto alle camere il conto consuntivo di quanto occorse per le stazioni già attivate, ed il conto di paralello tra quello che occorse effettivamente con quello che si credeva che potesse occorrere.

356. ° Vi è anzi detto, e più volle, il contrario.

Alla pagina 1 33 è scritto: «paralello relativo alle sezioni poste in attualità di transito, fra le spese presunte e le spese reali, entre les dépenses présumées et les dépenses réelles».

E nel prospetto XXXVlI è scritto!

u Détails explicatifs des excédans de dépense.

n Bàtiments, dépendances et materiel des transports.

» Agrandissement de toutes les constructions des stations. On comprend aujourdhui, » dans le coilt effectif à\i chemin de fer exploité par le gouvernement, Pétablissement des » bureaux définitifs de recettes, salles d’attente, entrepòts et hangards pour marchandises, » rémises de locomotives et voitures, fours à cook^ atelier* de construction et de réparation » da materiel; constructions considerées en i838 comme devant retomber à la charge de » Péntrepreneur des transports, et par conséquent non comprises dans les de vis de la rou» te, qui, à cette époque, était considérée seule comme appartenante à Pétat».

357. Ed ecco la bella verità di quelP asserzione che la maggior parte delle stazioni sono Google