Pagina:Milani - Risposta a Cattaneo, 1841.djvu/25

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search

15


linea fra Brescia e Verona, onde accostarla a Desenzano quantunque a ciò non chiamati, quantunque con questo uscissero dal mandato loro1

54 ° Si parlò prima di passare a dirittura per Peschiera, Desenzano, Lonato.

Ora il dottore Cattaneo sarebbe contento di molto meno, sarebbe contento di Peschiera e dei due villaggi di Esenta e Castel Venzago riducendosi cosi molto più vicino a Castiglione delle Stiviere, per dove passa la linea mia, che a Desenzano, che è pur l’Elena della battaglia.

Per quanto si sa, i tre consiglieri della Direzione opinano invece per una mezza misura, per una linea di mezzo. Additano come punti del nuovo cammino Rassica, S. Cipriano, Cornarolo, Anelli; Gratarolo, Badinello, Refinella, Colombara, Ottella, Baduaro, Casino, Paradiso, S. Giorgio in Salice, Sona.

Così si avvicinano a Lonato e a Desenzano un pò più che la linea del dottore Cattaneo, ma in compenso vi lascian fuori Peschiera.

55.° Qui, intanto, si scorge subito il solito procedere della ostinazione umana. Per cento ragioni, comuni e notissime, una idea strana od erronea entra o sorge nel capo di un uomo. La mente l’accoglie e l’accarezza come creatura sua. — Viene chi osa dire: Badate che la è erronea, che tutto al più è una bella astrazione. — Allora alla predilezione di padre si aggiungono l’amor proprio e l’ostinazione dell’uomo; e se l’idea vuol muoversi dal posto suo, ve la chiodano ad ogni costo. Ma quando si è per applicarla, per condurla ad effetto, l’esperienza ed il fatto contrastano. Non potendo vincere, e non volendo cedere, si cerca di transigere, di difendere il terreno a passo a passo, e piuttosto che venire a dirittura da Desenzano a Castiglione, che sarebbe la più corta, si preferisce di fermarsi prima a S. Cipriano, poi ad Esenta, in seguito sa Dio dove! Un’occhiata alla carta topografica del Regno lombardo-veneto dimostrerà se dico il vero.

56.° Io, all’invece, dopo di aver corso e studiato passo passo il fiume Mincio da Peschiera a Goito, e tutti i colli del lago, mi sono risolto, senza tante transazioni, di girarli colla strada di ferro per Pozzolo, Volta e Castiglione, lasciando ad altri l’onore di attraversarli, ed il conseguente inevitabile rimorso di aver fatto con ciò un grave danno all’impresa.

57. Questo è quel giro che il dottore Cattaneo, colla squisita sua urbanità, chiama l’insensata curva della Volta.

58.° Tuttavia conviene che per evitare quell’insensata curva, ed andar diritto attraverso i colli che sorgono a destra ed a sinistra del fiume Mincio da Sona a Lonato, e dal lago alla Volta, converrà lottare colle alture, ma aggiunge che "queste si possono in gran parte evitare con una sagace concatenazione di linee curve e rette;

"in parte accavallare rinforzando la lieve pendenza fondamentale che è dell’uno per mille;

in parte demolire con tagli;

in parte sottopassare con gallerie;

all’ultimo, rimaner sempre il ripiego dei piani inclinati e delle macchine fisse".

Cose tutte che, se si scrivono facilmente nella quiete e nell’ozio di uno studio, si ese-

  1. Vedi giornale di Venezia, 6 maggio 1841. Avviso della Direzione dell’I. R. strada Ferdinandea Lombardo-Veneta. Omissis. "Consiglio dei signori professori Carlini, Borgnis e Zaradelli per riforma dell’andamento della linea fra Brescia e Verona onde accostarla a Desenzano"..