Pagina:Miranda (Fogazzaro).djvu/143

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search

il libro di miranda 139

Or sorrido scrivendone; sgomento
Provavo allora che sapesser tutto
Di me dal padre lor; a lui narrato
Certo l’avrà la madre mia, pensavo.
Nulla sanno. Ch’ei stesso non sapesse?
Nè colle figlie il padre nè le figlie
Meco avrebber taciuto, stimerei.
Non gli uscì certo sillaba di bocca
Le tante volte che da solo a sola
M’ha veduta. Signor, questo sarebbe
Un sacrificio grande, le ferite
Dell’anima si care e dolorose
Ascoltarsi tentar da chi vorria
Con arte di cerusico sanarle!