Pagina:Monete e medaglie degli Spinola.djvu/209

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search

187


1469. Daniele Spinola di Giacomo di Luccoli fu dell’Ufficio della Provvidenza.

1469. Rinaldo Spinola di Gherardo fu dell’Ufficio della Provvidenza; 1488 intervenne al giuramento di fedeltà al Duca di Milano.

1467. Giovanni Spinola di Caccianemico sedette Anziano.

1469. Neapoleone Spinola di Odone fu dell’Ufficio di Provvidenza; 1477 dell’Ufficio di Gazaria; 1478 sedeva Anziano. — Era Signor di Ronco.

1470. Giorgio Spinola di Eliano Console de’ Lombardi; 1477 mandato a Rapallo e Recco contro i Fieschi; 1498 fu Anziano; 1509 dell’Ufficio di Mercanzia: suo Epitafio nella Chiesa di S. Teodoro.

1466. Demetrio Spinola Mercante in Ancona come da Cartulario di Battista Salvago.

1470. Tommaso Spinola di Battista fu dell'Ufficio di Bailia; sua figlia Mariola moglie di Bernardo De Franceschi come per gli atti di Giovanni de Benedetto 1484.

1472. Gerolamo Spinola fu de’ Riparatori della Darsena.

1475. Teodoro Spinola di Francesco fu dell’Ufficio di Banchi; 1496 Ambasciatore al Re di Napoli mandato dalla Famiglia Spinola; nel 1490 creò Notaro Bartolomeo Passano per privilegio concessogli da Carlo 4.° Imperatore, e detta creazione si vede nell’Archivio di Levanto.

1478. Ettore Spinola di Leonello Signor di Tassarolo ebbe grandi onori nella Corte di Roma.

1477. Francesco Spinola detto il Moro di Domenico fu dell’Ufficio di Banchi; 1483 Anziano; 1487 uno de’ Deputati ad assoldar gente per la guerra; 1495 Capitano di otto galee vittorioso a Rapallo contro i Francesi; 1497 dei Protettori dell’Ospedale di Pammattone. Lasciò Legato alla Cappella di S. Giovanni Battista come da Lapide ivi; fece fare la vetriata alla Chiesa dell’Annunciata di Portoria, come dice il Giustiniano.

1473. Gerolamo Spinola di Battista di Giorgio è investito co’ fratelli del Castellaro dai SS.ri della Lengueglia: 1475 Ambasciatore