Pagina:Mozzoni - Del voto politico delle donne, Venezia, Visentini, 1877.djvu/30

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search

— 28 —


Voi sapete meglio di me perchè la Chiesa fece con la donna un’amicizia così salda e così antica. – I titoli di benemerenza ch’essa vanta presso la donna datano dal suo stesso avvenimento nel mondo, sono veri e reali, sono grandissimi, ed i legislatori sel sanno senza avere la sagacia di scongiurare quella influenza acquistando verso la donna titoli maggiori.

Emigrando dall’Oriente all’Occidente il cristianesimo svestì la scoria locale. La monogamia insegnò il rispetto di quei sentimenti gelosi, dei quali l’uomo fece sempre gran caso per sè e che riescì con la poligamia ad atrofizzare nella donna.

Con l’indissolubilità del matrimonio insegnò il culto di quelle facoltà morali che fanno della donna la tutela ed il consiglio della famiglia e sottrasse la sua vecchiezza al selvaggio disprezzo della debolezza e dell’impotenza. – Con il culto della verginità volontaria la sottrasse, giovine e bella, all’intemperante autorità dei padri pagani ed insegnò al forte il rispetto di una volontà, che faceva omaggio dei più cari tesori di natura ad un’Essere superiore all’uomo.

La morale cristiana si trovò sempre sui passi della donna per ispaganizzare a di lei riguardo i legislatori, per mitigare il rigore dei codici, per condannare le loro ingiustizie, per proclamare l’unità della morale, per soffocare nelle coscienze dei cristiani quei principî brutali, che le leggi ispirate dal pensiero laico non hanno ancora smessi ed insegnano l’abuso della buona fede e della ignoranza ed assicurano la irresponsabilità ai furbi senza cuore. – A grande fatica riescirono oggi le donne ad inscriversi come studenti nelle università laiche; ma quando Bologna era dei papi vide la donna su tutte le cattedre. Molte Accademie laiche le danno l’ostracismo oggi ancora, ma il Campidoglio quando non servì più al trionfo selvaggio della conquista s’inghirlandò dei miti allori della Scienza e della Poesia e non fece differenza fra i sessi. – Che più?