Pagina:Mozzoni Un passo avanti nella cultura femminile.djvu/98

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search

— 93 —


o meno docile balocco — Voi siete potenti per ingegno, per nome, per opere; voi trascinate talora le masse; ma non monta! Un manipolo di generosi si è già da tempo incaricato di abbattere gli idoli, davanti ai quali le turbe si curvano irresistibilmente ossequenti: ma è compito dell’intelligenza e della coltura di smagare i Feticci insipienti, e togliere dagli occhi affascinati il prisma dell’ignoranza che trasforma idee, uomini e cose.

Aggiustati così i nostri conti cogli avversarli, possiamo rispondere alle obiezioni degli opportunisti, i quali crederebbero per avventura che r istituzione da noi proposta anticipi sui bisogni del tempo: che, la diffusione della femminile coltura in Germania e nella Scandinavia, la rapida via progressiva nella quale s’innoltra la donna in Italia, lo sviluppo massimo delle Francesi e delle Anglo-sassoni dei due emisferi, sono lì per provare che non ci si può, non ci si deve accusare di vedute utopistiche, senza gettare in viso a tutto il sesso un insulto immeritato.

Sicure perciò del pubblico favore, certe della simpatia di tutta la società intelligente, fiduciose nell’appoggio di tutte le nazioni civili, non che della protezione e benevolenza di ogni governo illuminato e liberale, esponiamo il progetto quale fu da noi concepito.

Siamo ben lungi dal credere che il progetto da noi qui sotto esposto sia irreprensibile, e