Pagina:Muratori-Cristianesimo Felice-vol 2-1752.djvu/15

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search


16 , IL Cmsrmasmo France minatore del Mondo, e fono i {noi piedi corri vien mirare pur troplyo cofiretta aî fl-are anche ‘la Religione (tetra. ortate tali doglianze 'a‘l-lar Corte» di Portogallo , andarono rigqrofi ordini ,' che foriero depofli e galtigati iGovernatoricom- plici di tanti eccefli. Ma che né pùre' fino a ì' .di. noflri {i fia trovato un valevol riparo a di- fordini tali, indegni del nome Crifìiano, quand‘ anche non fofl'ero maggimmemecrel'ciuti, fode- duco da una Lettera, a me fcrkta da_ Lisbona dal P'adre Bonaventurà Bevilacqua FerrarefeCap- pnCCino, già portato dal fuo zelo alle Miflionì del Brafile; il quale accertato ,‘ che nonui {oli Indiani Infedeli, ma anche i Batrezzati , veni- .vano fatti (chiavi, e adoperati. alle miniere da i Pormgbefi, tutto pien' di fuoco 's’eral fludiato di ottenere udienza dalla: Regina, Governatrkev al— lora del..Regno, a chgion delle indifwfizionidei Re'Qonl'orte, per efporre si orridi incouîeniem ti, -e procurame- più efficace rimedio dafik'egnànè

'tig-i qnài pure nell’amore e- decoro de'lia Relih' ‘ gione riou'hanno'alcuno , che ivada loro in- nanzi; '- N‘ " - Ì ‘

'A si ìngiul'te. pretenlioni , e a si' deplorabil'r confeguenne- della umana cupidità ,' fin l’Anno 1651". 'ii trovarono forniti anche non pochi18pa—

noli, abitanti ne le Città dell'A-ilu’n‘zione', di

uenos Ayres; etd’altre delle Proylncie delPar raguai , e' del Tucnman , parte per invidia e mal’animo contra de’ Gefuiti, e parte per .defi- dedurdi profittar delle loro fatiche. Sparfero vo- ci, nnzi accufe a. i. Tribunali, che iGefuiti nel; le Riduzioni Indiane metteano iufieme-tc'fori , perché afcofamente faceano lavorare a miniere d' oro e d’argento ,Jfaopcrre in quelle ‘terre ; e 'che-diflomwam L loro Neofiti dal pagare tri.

- , buio