Pagina:Muratori-Cristianesimo Felice-vol 2-1752.djvu/17

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search


18 IL Cms'rumasrmo FELICE ‘ voci da gente maligna, o‘mal'àxfiormata, e tali

tenfionî fufcitate da portone xpoc'o conofcemi Iclla Valli: della Gi'ufiizia; 'e infinitio‘fé al dei coro e alla lodevol Politica de’piiflìmi Monar— chi Cattolici, diflì io 'qhel {che occorrc’va, nella Parte Prima di qùelka mia Oph‘cxiax Le agio-- ai da me mani allora. ha voluto Iddio; che re- flìno maggiordn‘me pofclal avvenne ., e( giufiìfi- .cata la condàm di qnéi Mlflìohan pei’ lo palli- ' lo, ed incinta fèmpre più per l'avven re il lo- N zelo a far nuove cbnqmae in fe‘tvigio' di Dio e'flèll‘lmperiò Spagna lo, lmpekibc’ché nell'Anu no i743. ufcì Decreto del fu RèlFalip-

V.'.int'omoualle' {addette comrot'er-fiev, o per. animi mîolîe. inAmcrica da molti anni in ad; dietro. contra d'efii Mifliofiari del Paraguai: dal quale li vien l'empkq più “a fcorgdrer il felice" fia- to di quelle 'Mifibm; e quanto fondamenta" ne" anni anch’io favellato per ambra dblla Vflìtàa Pouci'qui àdclutre ifl Ilpaghuolo elfo Decreto g m a comodo degl' Itgliani ne preferito ui I: 'fola dane Traduzione- infielneacon'a'ltte‘ - tre- allarmati-all'- argomento finito; ' -

» 1!.

9m _