Pagina:Muratori-Cristianesimo Felice-vol 2-1752.djvu/22

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search


"‘D'SÎLK'PARAGUm6 I. 23 gadìme'de‘MiWì . il mli'infin dilla primi Fondaziongdl dflte‘ Bopq hanno avnt‘alq mira di tarlg lontane daglr Spagnlbli:,»r..pnr .eosi inà ilicarle ad am'soq elfo‘ {dm-1m}!

cemsrdm Al che doveyano aggipgncrfinì‘nr ,

30:96 Pmeni. e pxoibizgoni ‘xhc mmmo a‘miò .lox. venga) fune ,'_oome chini-amen“: up 'xiva “111139”;sz dl Éành‘ Igna’xio Gualb mah. lungo la' Via} e tutta allx’wirimmwciiconùu di filte .ficpi ‘colla l'u': ipm‘ta'. Mentre girando in necefl'uà gli Spagnuolì‘ne’lnt paflìggi di 913;“ re pendctla: porta,- a ‘m'u‘n di effi’eu'puqie'fi'o (1’ moltrarfi dentro la P0poluioms,lev non' fol» tmtqul alcuno, (hg ne yen la licehzgdal Miflìopariqy ‘ v". . v -:; P91: ciò che riguarda. In Taffà.» quantità-del . Tributo, mi fignificè, come iu' 4km; Provincia ca filata in qnutro (game ,di Tela. , che è in. a del lavoro» e {atiqhe di dqe Mp6 a giafcnu diano; con ‘qnefllq gli più-che nonxbgnnqbdet- ti Indiani la .ljbelftà, chg Monzqugi del Parti; a tutto illavoto è lungamente aIdiqufigione de’ WQNÙ' peripezie de' loro Minimi; e 'tut» to ciò, che fi' ricava da quella; G accumula” capitale dell'1 Comunità, {gnurch’ifi-aitro w .sè ne ripa “affina-gliela (fenile Telnwrr .veflirfi; e i tutto fi minima daglifiqflì i5- fiowim cui cui“; x31 il ‘pnnvvederq a i ma. sul della, medelàm'a .J’gn 1m qual-marina , e a‘ ' commplazione del bgon («vizio da elfi India- ni {6043104 {pegîalmenw dtquelledh Bim- .riùfipìqm'di Bucnofaiges ) in tutte le occafioui .qllq 913’154! Corqna nelle —Ftonticre .di dotto Porto; (mirava dqverfl quelli-mina in . due l‘o- k Capne dir .Tela, o in gue- zpeue d; Agguato 9°: cafcuno non -l',obblug .paò d"lmpleglll'fi . 4 ‘ u