Pagina:Naunia descritta viaggiatore.djvu/38

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search

che ivi e nelle altre terre che sono su la destra della Novella maturano in grande quantità e di gusto squisito. La chiesa parrocchiale, in cui sono begli altari di marmo, merita di essere veduta.

Volendo avere un’idea della situazione della Valdisole conviene portarsi verso Cagnò, e stando sopra questa villa se ne vede il principio. Le sue alte montagne coperte di eterni ghiacci servono di confine tra il Tirolo ed il Regno Lombardo-Veneto, e queste si veggono dall’Ozol, monte che sovrasta a Revò. La Valdisole è lunga e stretta dappertutto, non dilatandosi alquanto che a Malè e a Pelizzano. In Malè ed in Ossana risiedono i parrochi di questa vallea. In Malè, considerevole borgo abitato da civili famiglie, e conosciuto anche agli Italiani per le rinomate sue fiere annuali da cui ritraggono molto bestiame, evvi un convento di Cappuccini, ed un Giudizio cui tutta è sottoposta la Valdisole. Il palazzo in Croviana, villaggio si-