Pagina:Naunia descritta viaggiatore.djvu/46

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search

I castelli Rocca e Caldès, spettanti ai conti di Thunn, sono sul principio della Vallea non lungi dalla Naunia; nè di Caldès si può far parola senza correre col pensiero al famoso Ugone Candido, che vi ebbe la nascita nel secolo XI, e rappresentò negli affari di quel tempo una parte sì grande, abbracciando la causa imperiale. Altre illustri famiglie sono originarie della Valdisole. I Migazzi che fra tant’altri illustri soggetti contano un cardinale arcivescovo di Vienna, avanti di passare in Germania avevano in Cogolo il proprio soggiorno. Sotto il castello Altaguarda, che è pure di un conte Thunn, vi è la stretta valle di Bresimo, i cui bagni sono di giovamento a chi è affetto da mali cutanei.

Partendo da Revò per visitare la costa ch’è sulla dritta della Novella, bisogna un poco deviare, e mettersi in su la strada che guida a Dambel per vedere il romitorio di San Biagio, appartenente ai conti d’Arsio di Revò. Allorchè si presenterà alla vista giù