Pagina:Naunia descritta viaggiatore.djvu/64

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search

64

scendere in un’altra più profonda ma pur dilettevole, per la quale scorre la Pongajola. Giunto felicemente sul piano potrà vedere entro alla valle in alto il nominato Vervò da un’annosa romantica foresta difeso, e troverassi vicino a Castelthunn, il più sontuoso e ’l più bello de’ castelli in tutta la Naunia.

Il suo come ne accenna il signore. Le istorie già parlano degli uomini virtuosi usciti da questa casa; ed io perciò ricorderò soltanto fra i più recenti quel Tommaso principe vescovo di Passavia, di cui il nostro Tecini, l’autore dell’Uberto, ha scritto le lodi, e quel benemerito Pietro Vigilio principe vescovo di Trento che diede a’ suoi popoli riconoscenti un codice giudiziario stato giustamente apprezzato per la somma sua utilità, ed encomiato anche da altre nazioni.

I contorni di castel Thunn sono amenissimi. Vi ha un gran bosco sopra una collina, molte altre belle macchie di quercie e di pini, spaziosi prati, acquedotti, laghetti,