Pagina:Neera - Conchiglie, Roma, Voghera, 1905.djvu/175

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search

d'amore 175

· · · · · · · · · ·

· · · · · · · · · ·

E Lina tremando d'un fremito arcano
Al foglio piegato protese la mano;
L'azzurro suggello ne infranse, l'apri...

Il foglio amoroso diceva così...

Oh! quante volte aveva letta, riletta, tornata a leggere questa poesia d’Arnaldo Fusinato; ed ora la ripeteva, tenendo in mano la lettera che non osava aprire ma che beveva cogli occhi. A madamigella Giovanna Guzzolini: Sue gentilissime mani. Il gentilissime mani le sembrava già una dichiarazione d’amore.

Positivamente la carta scottava. L’A maiuscola della prima linea sembrava sorriderle con un volto pallido e un cappello a cilindro in te-