Pagina:Neera - L'amor platonico, Pierro, 1897.djvu/109

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search


stinto e lontano ancora, ma che giungerà—? Certo Tolsloi nella Sonata a Kreutzer non afferra la verità; ma egli è molto più innanzi di tutti i romanzieri materialisti che hanno attossicato il mondo colle loro conclusioni pessimiste sull’ istinto bruto; e veramente istinto c’è, ma è istinto che tende a perfezionarsi, a completarsi, a dare la gioia e non la disperazione.

L’uomo, lasciando il carattere selvaggio e inoltrandosi sempre più nelle conquiste del pensiero, ha riconosciuto questo irresistibile bisogno.

Ho citato casi in cui il puro amore