Pagina:Neera - L'amor platonico, Pierro, 1897.djvu/72

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search


che personaggi come la mia protagonista non esistono nella vita, che io ero una ingenua sognatrice; e in prova dell’asserto mi recava, quasi ogni giorno, i commenti ironici delle sue amiche che fra una sigaretta e l’altra ridevano alle spalle della povera Teresa — nonché della autrice. La discussione finì al solito, lasciando i due avversari nell’opinione di prima; ma un anno dopo, essendosi il giovine romanziero ritirato in provincia per certi studi, ebbe la gentile lealtà di scrivermi che si ricredeva pienamente de’suoi giudizi perchè aveva avuto occa-