Pagina:Neera - L'indomani.djvu/56

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search

— 45 —


— Non è ciò — interruppe Marta a cui si schiarivano le idee meravigliosamente — se non ci fosse nulla di positivo, lo scherzo non avrebbe avuto ragione d’essere.

— Ebbene, disse Alberto, pensando che, in fin dei conti, la cosa non lo riguardava affatto e che Marta l’avrebbe saputa egualmente — Merelli fa all’amore colla Ninetta.

— Così? — esclamò Marta sgranando gli occhi.

— Come, così?

— In presenza della moglie...

— Ma!...

— Con tanti bambini?

— I bambini non c’entrano.

— Ma è un orrore!

— Certo non lo approvo.

— Tu non avresti questo coraggio, eh?

— Non mi sono mai piaciute le serve.

— Ah! — tornò a fare Marta con un sospiro di sollievo, mentre l’onesto faccione dell’Appollonia le attraversava il pensiero.

E dopo un po’ di tempo mormorava ancora: